Il Palazzo della Ragione è il titolo del ciclo di mostre a cura di Lorenzo Giusti realizzate dalla GAMeC di Bergamo nell’omonima sede cittadina, collocata al centro dell’antica Piazza Vecchia. Edificato al termine del XII secolo, quando in Europa cominciarono a svilupparsi le prime realtà comunali all’interno del Sacro Romano Impero – tanto da potere essere considerato il più antico palazzo comunale italiano – il Palazzo della Ragione assunse questo nome nel XV secolo, quando, con la Repubblica di Venezia, iniziò a essere utilizzato come centro di amministrazione della giustizia cittadina.

Reinterpretando le antiche funzioni dell’edificio, a partire dal 2019 la sala denominata “delle Capriate” è utilizzata dalla GAMeC nel periodo estivo per portare all’attenzione del grande pubblico, e del turismo di massa che solitamente frequenta il centro storico della città, i grandi temi della contemporaneità attraverso la presentazione di mostre o installazioni ambientali di importanti artisti internazionali.

Al primo piano del Palazzo si sono fino a oggi succedute le mostre di Jenny Holzer (Tutta la verità – The Whole Truth), Daniel Buren (Illuminare lo spazio. Lavori in situ e situati) ed Ernesto Neto (Mentre la vita ci respira – SoPolpoVit’EreticoLe), mentre sono già in programma quelle di Anri Sala (2022) e Rachel Whiteread (2023).